Stefano Marchetti Garfagnana Team Cicli Mori

Ponte a Cappiano (FI). Si è corsa in questa splendida giornata di sole, erano circa 20°, la Classica di Primavera, 1^ prova del Giro delle Terre Medicee, organizzato da Asd Trycicle Colonna Pratika Group, in collaborazione con Uisp Ciclismo. Al via hanno preso parte ben 235 iscitti, suddivisi equamente in due partenze, 116 in rappresentanza delle categorie Elite Sport, M1, M2, M3 e M4, partiti alle ore 14,30 e ben 119 per la categorie M5, M6, M7, M8 e 5 Donne, partiti subito dopo.

1^ prova GIRO delle TERRE MEDICEE Vittorie di RANDAZZO – MARCHETTI – BAGNOLI

Pubblicato da L'angolo del Pirata su Sabato 16 marzo 2019

Il percorso di gara, una volta lasciato Ponte a Cappiano, si è diretto a Le Vedute, dove è iniziato un circuito che, è stato ripetuto per 4 volte tra le località di Galleno, Biagioni, Querce, Pinete e nuovamente alle vedute, quando al quarto giro si è fatto ritorno in Via Verrazzano dalla medesima strada percorsa all’andata, per complessivi 70 chilometri.

Alessandro Chiapparino e Matteo Zingoni Asd Angolo del Pirata

Nella prima partenza, media altissima, al termine sul computerino di qualcuno ho visto anche 44 km/h. Parte subito dopo 3 chilometri, Rodolfo Liccione del Tuttinsella Ciclosovigliana che, come dice lui per “contratto” deve attaccare, di risposta sulla sua ruota il nostro Pirata aggressive, Matteo Zingoni, la fuga non durerà molto, il gruppo con un Diego Giunbtoli del team Stefan molto attivo chiude, ricompattandosi. Si Susseguono gli scatti, ma la corsa entra nel vivo durante l’ultima tornata. Giunti al Biagioni, dalla testa della corsa, allungano in tre, Diego Giuntoli del Team Stefan, Giulio Scopetani del Vitam-In Cycling Team e Gianluca Randazzo del Tuttinsella Ciclosovigliana, dietro un gruppetto di una decina di uomini tra cui anche i nostri Pirati, provano a ricongiungersi, ma niente da fare i tre andranno al traguardo, Giunti in prossimità dell’arrivo, è Gianluca Randazzo del Tuttinsella Ciclosovigliana, categoria M1 a lasciare la compagnia andando a tagliare il traguardo da solo, seguirà Diego Giuntoli del team Stefan che vincerà la categoria M2 e Giulio Scopetani del Vitam-In che, vincerà negli Elite Sport, il gruppo in volata sarà regolato da Federico Colonna della Falaschi che, vincerà la categoria M4, segue Roberto Pagliaccia della Cykeln Team, Dimitri Colferai New Mt Bike Team e il nostro Alessadnro Chiapparino Asd Angolo del Pirata, terzo di categoria. In gruppo David Vinci Olimpia Cycling Team vincerà la categoria M3, chiude nella pancia del gruppo il nostro Pirata Matteo Zingoni.

GIANLUCA RANDAZZO Tuttinsella Ciclosovigliana

Nella seconda gara, una caduta nella via del ritorno tra Pinete e Le Vedute, frazionbe il gruppo in più tronconi, anche se nel frattempo una fuga di 8 atleti si ne va. La corsa è tutta frammentata in più gruppetti che nel finale di gara si riunirà in misura ridotta, coinvolti nella caduta vari atleti tra cui Luca Nesti della Cicli Falschi e Andrea Tafi del Gruppo maglificio Del Carlo. La fuga andrà in porto, dove sul finale di gara, Stefano Marchetti del Team Garfagnana Cicli Mori anticipa di una ventina di secondi i compagni di fuga andando a vincere la categoria M5 e assoluta, segue Antonio Castello delle Cicli Falaschi e Raniero Bindi del Cycling Enjoy, in categoria M6 vittoria per Massimo Berni del Garafgnana Team Cicli Mori, in categoria M7 vittoria per Alessandro Lenzi New Mt Bike Team, in M8 Massimo Lari Cicli Puccinelli e tra le Donne Bagnoli Stefania della Tricycle Colonna.

Tags:
About Author: "PIRATA"