Nodica (PI). Bella mattinata di sole, resa fresca dal vento che spirava da nord a sud, questa mattina per il 16° Memorial Tiziano Pardini, organizzata dal Gruppo Ciclistico Madonna dell’Acqua, in collaborazione con Uisp Ciclismo. La corsa, alla quale sono accorsi 195 iscritti, era valevole come 2^ prova del IXX° Memorial Luigi Rota Tour 2019.

Vittorie di DEL MANCINO – CASTELLO – STAHURSKAYA

Pubblicato da L'angolo del Pirata su Domenica 24 febbraio 2019

Due le partenze, nel circuito, nelle campagne del comune di Vecchiano, con arrivo nella Via Traversagna dopo 8 giri e circa 60 chilometri di gara. Nella prima partenza le categorie Elite Sport, M1, M2, M3 e M4 e subito dopo 3 minuti le restanti categorie con gli M5, M6, M7, M8 e Donne.

Del Mancino

Parte la prima competizione, andatura subito sostenuta con gli uomini della Baglini schierati davanti per tenere sotto controllo la corsa. Nei giri successivi vari tentativi di allungo da parte di alcuni atleti ma sempre rintuzzati dal gruppo. A circa metà gara, dopo ulteriori tentativi, se ne vanno in due, Michele Orlandi della Gs Baglini e Alessio Gori della Genetik Cycling Team, sui due prova a rientrare anche il nostro Pirata, Matteo Zingoni insieme ad altri atleti, ma la Baglini controlla e la coppia se ne va. I due al comando prendono circa 35″ di vantaggio che mantengono fino a circa 2 giri dal termine, quando il gruppo spinge a tutta e nell’arco dell’ultima tornata va a chiudere sui due attaccanti. Giunti in prossimità della cava prima dello strappetto che riporta sulla via del traguardo, prova ad anticipare Marco Da Castagnori della Genetik, insieme ad un altro atleta, mentre dietro Fausto Baglini tira la squadra per favorire il recupero e la volata del sua ruota veloce, Del Mancino. Chiuso su Da Castagnori, sulla Via Traversagna, quando mancano circa 700 metri al traguardo, allunga Volodimir Bileka della New Mt Bike Team 2001, la maglia verde del team di Sesto F.ino rimarrà in testa fino ai 100 metri dal traguardo quando sulla rimonta del gruppo, Matteo Del Mancino, categoria M1 che, ringrazia tutta la squadra per il lavoro fatto, coglie l’ennesima vittoria su Diego Giuntoli del Team Stefan che, vincerà per l categoria M2, e Federico Colonna della Cicli Falaschi, vincerà la categoria M4, quarto Alessio Biagiotti New Mt Bike Team, segue Mario Boattini del Il Gregario Asd, Giuseppe Demma Cicli Falaschi, Valerio Sarti Gs Baglini e Volodimir Bileka New Mt Bike Team, che con l’ottavo posto riesce a vincere comunque la categoria M3, chiude in quinta posizione di categoria il nostro Pirata Alessandro Chiapparino, mentre in categoria Elite Sport la vittoria andrà a Igino Rosellino dell’Olimpia Cycling Team. Bene anche il nostro Matteo Zingoni sempre generoso nelle sue azioni, al via anche il nostro Pirata, Lorenzo Tempesti nonostante l’influenza recente.

Castello su Tavanti

Nella seconda gara, prova fin dalle prima battute di gara, Andrea Tavanti dello Sport Group, prova a portar via la fuga ma ancora nei primi giri il gruppo non lascia spazio agli attacchi. Ci prova anche Lencioni con altri atleti ma ancora il gruppo non concede il via libero. Anche qui è intorno a metà gara che se ne vanno in sei, Antonio Castello della Cicli Falaschi, Giovanni Lencioni Gruppo Maglificio Del Carlo, Andrea Tavanti Sport Group, Roberto Tarducci Cicli Tarducci, Luigi Citi de La Belle Equipe, con un compagno di squadra (non trovo il nome nell’ordine di arrivo). I sei al comando prendono un discreto vantaggio sul gruppo che giro dopo giro manterranno costante. La fuga giungerà su Via Traversagna, parte la lunga volata dove Antonio Castello della Cicli Falaschi, categoria M5, avrà la meglio su Andrea Tavanti dello Sport Group e Luigi Citi de La Belle Equipe, segue al quarto posto Giovanni Lencioni del Gruppo Maglificio Del Carlo, Roberto Tarducci della Cicli Tarducci e l’altro atleta non presente nell’ordine di arrivo de La Belle Equipe, poi giungerà anticipando il gruppo Andrea Tafi Maglificio Del Carlo e la volata del gruppo, regolata da Stefano Giuntoli dell’Infinity Cycling che vincerà la categoria M6, segue un atleta del Team Rp Tensione In (non presente in classifica), vince la categoria M7, Alessandro Lenzi del New Mt Bike Team 2001, in categoria M8 Massimo Lari della Cicli Puccinelli e tra le Donne, Sviatlana Stahurskaia di Agliana Ciclismo su Nadezda Vlasova del Pedale Biancazzurro, Stefania Bagnoli Tricycle Colonna e Alice Lunardini Cicli Taddei.

Tags:
About Author: "PIRATA"