Spicchio Sovigliana Vinci (FI). Sono stati circa un centinaio, gli atleti che questa mattina hanno preso il via alla 1^ Prova del Giro del Vitruviano, organizzata dall’Asd Tuttinsella Ciclosovigliana, in collaborazione con Uisp Ciclismo comitato del Cuoio. La gara si è svolta nel classico circuito da ponte a ponte (come definito l’anno scorso), una volta lasciato Spicchio, ci si è immessi nel circuito di gara, nella dritta che porta a Marcignana scavalcando il secondo ponte sul fiume Arno e da Bassa si è fatto ritorno a Spicchio sulla sponda opposta del fiume. Circuito di gara ripetuto per 7 tornate (non 6 come sul volantino), quando giunti in località Petroio, si è svoltato a sinistra per percorrere gli ultimi 400 metri di gara, sullo strappo che porta alla chiesa di Santa Maria a Petroio, per complessivi 67 chilometri.

VITTORIE di VALLETTA – MELIO – VLASOVA

Pubblicato da L'angolo del Pirata su Domenica 20 gennaio 2019

Due sono state le partenze, con le categorie Elite Sport, M1, M2, M3 e M4 alle ore 9,30 e dopo successivi 3 minuti le restanti categorie con gli M5, M6, M7, M8 e Donne. Nella prima competizione, prova fin dalle prime battute di gara a sollecitare il gruppo, Gianluca Randazzo del Team di casa, Tuttinsella Ciclosovigliana, ben controllato dai team avversari. Durante il secondo giro prova invece ad andarsene tutto da solo, Antonio Valletta del Team Procycling Promotech, l’ex Tuttinsella, guadagna secondi preziosi, ma dietro sotto la spinta di Giuntoli il gruppo andrà a chiudere questo attacco. Inizia il terzo passaggio e il gruppo è compatto ma proprio durante questa tornata, attacca nuovamente Valletta con l’ex compagno di squadra Randazzo. I due prendono subito il largo, dietro provano a chiudere gli uomini del New Mt Bike Team e del team Stefan, ma il Tuttinsella stoppa ogni tentativo di ricucire sui fuggitivi. La fuga di coppia decolla e guadagna subito circa 1’30” su un drappello di atleti, sempre salvaguardato dal team di casa. Nei giri successivi la fuga prende un largo margine, al suono della campana, hanno già 2’40”, mentre dietro al loro inseguimento si gettano alcuni atleti.

Valletta e Randazzo

Ormai giunti allo strappo finale, la coppia formata dagli ex compagni di squadra, non fà volata, presentandosi entrambi a braccia alzate, con nell’ordine Antonio Valleta della Procycling Promotech, vincendo anche la categoria M2 e Gianluca Randazzo Tuttinsella Ciclosovigliana che, vincerà invece nella categoria M1, dietro segue un gruppetto di 4 atleti, con Giovanni Nucera del Team Procycling Promotech che si piazza al terzo posto, sprintando su Marco Pastacaldi del Team Infinity e Gianluca Dorio del team Focus Fanelli, chiude il quartetto Lorenzo Signorini del Team Stefan, Attardato giunge il gruppo compatto sulle rampe di Petroio, parte la volata e con grande sorpresa per il PIRATA, è il suo atleta Alessandro Chiapparino Angolo del Pirata che si aggiudicherà la vittoria in categoria M4 sul brasiliano naturalizzato in Toscana, Leonardo Landim del Tuttinsella Ciclosovigliana, nono posto per Roberto Pagliaccia della Cykeln Team, vincerà tra gli Elite Sport, decimo Andrea Grandi della Cicli Falaschi. Chiudendo in tredicesima posizione, Francesco Barni del Gs Baglini si aggiudica la vittoria in categoria M3. Chiude in gruppo l’altro Pirata Matteo Zingoni, ottimo appoggio per Chiapparino. Bravi Pirati!! Siete solo in 2 al momento ma state regalando grandi soddisfazioni al team.

Alessandro Chiapparino e Matteo Zingoni

Nella seconda partenza, primo giro iniziale piuttosto compatto, il gruppo non procede a forte andatura. Durante la seconda tornata prova l’attacco un atleta del Team Stefan ma il gruppo è vicino e recupera immediatamente. All’inizio del terzo giro, prova ad andarsene Chioda della Falaschi con un atleta dello Sport Group, ma gli atleti del Team Stefan sulla dritta che riporta a Marcignana chiudono anche questo tentativo. E’ qui che nasce la fuga decisiva, la coppia formata da Claudio Melio della Tricycle Colonna e Fabiano Cerchiari del Gs Ontraino, saluta il gruppo e se ne va. I due guadagnano subito circa 35″, mentre dietro non vi è accordo per andare a recuperare. Nel giro successivo la coppia al comando porta a 1′ il proprio vantaggio, mentre tardivamente gli uomini del New Mt Bike Team provano a diminuire il gap. Niente da fare per il gruppo, i due uomini al comando s’involano fino all’ultimi metri, quando giunti allo strappo di Petroio, Claudio Melio della Tricycle Colonna, categoria M5 allunga, andando così a vincere, sull’esausto Fabiano Cerchiari del Gs Ontraino. Dietro il gruppo si presenterà compatto all’inizio della rampa finale, parte lo sprint che assegnerà la terza posizione a Stefano Giuntoli dell’Infinity Cycling Team che, si aggiudicherà la vittoria su Andrea Panconi di Agliana Ciclismo, quinto posto per Francesco Cittadini del Team Stefan, sesto Luca Nesti della Cicli Falaschi, settimo Leonardo Gonfiantini New Mt Bike Team 2001, ottavo David Quaglia della Cicli Puccinelli, nono Franco Martini del Gruppo Maglificio Del Carlo e decimo Alessandro Lenzi di Agliana Ciclismo che si aggiudicherà la vittoria in categoria M7, tra le Donne vincerà Nadezda Vlasova del Pedale Biancazzurro su Sara Ficini della Cicli Puccinelli.

Claudio Melio sullo sfondo Fabiano Cerchiari
Tags:
About Author: "PIRATA"