Comunicato stampa (foto Onlus Regalami un Sorriso)

E’ la coppia Alberto Tacconi-Francesco Casagrande a vincere la 26^ Scarpirampi, mentre l’8^ Trail della Calvana se lo aggiudicano Luca Giuntoli e Francesca Poli. Ben 400 atleti al via per la tradizionale sfida lungo il crinale della Calvana con partenza da Santa Lucia di Prato, che è stata data dall’assessore allo sport del Comune di Prato Simone Faggi e con un finale stupendo che ha portato gli atleti, dopo una vertiginosa picchiata, all’arrivo di Vernio. Il tutto in una mattinata piovosa come vuole la tradizione di questo appuntamento. Una gara con gli specialisti del podismo e diversi tra i biker più affermati, uno fra tutti l’ex azzurro Francesco Casagrande, che dopo la vittoria era felicissimo di questa affermazione “Vincere questa Scarpirampi è per me un grande successo – spiega Casagrande – credo che una gara così sia unica perchè unire un bikers e un podista è qualcosa di eccezionale e solo con un grande feeling si riesce a concluderla. Sono contento e ringrazio il mio compagno di avventura Alberto Tacconi che mi ha dato davvero una spinta in più per questa impresa”. Insieme alla Scarpirampi al via anche l’8^ Trail della Calvana con i podisti che hanno corso sul medesimo percorso di 30 Km. In pratica due gare in una in questa “Scarpirampi 2018″ organizzata dal negozio “Il Campione” di Silvano Melani in collaborazione con la Lega Ciclismo e la Lega Atletica Uisp di Prato, l’Associazione Regalami un Sorriso, l’Avis di Prato ed il patrocinio dei Comuni di Prato e Vernio e della provincia di Prato, la presenza della Misericordia di Prato e con il servizio fotografico della onlus Regalami Un Sorriso. Giovedi 15 novembre, alle 21 al Palazzo Banci Buonamici a Prato la premiazione ufficiale. Commozione all’avvio per il ricordo con un grande applauso, dell’indimenticato fotoreporter Nedo Coppini. A vincere con il tempo di 2h 28’06”  la coppia composta da Alberto Tacconi e Francesco Casagrande che precedono di 4’26” il duo composto da Gabriele Giachi e Daniele Pretini mentre al terzo posto si classificano Antonio Di Sandro e Tommaso Vanni che concludono in 2h 32’36”.

“E’ la dimostrazione che questa gara è sentita dagli atleti e correre e pedalare in mezzo alla natura su un dislivello così è qualcosa di eccezionale – spiega Silvano Melani – quest’anno abbiamo avuto anche tanti atleti provenienti da tutta Italia per partecipare a una gara unica nel suo genere. Vedere Casagrande così contento è la maggiore soddisfazione per un organizzatore. Un grazie a tutti i volontari lungo il percorso e all’arrivo che hanno permesso il successo della gara”.  Nel misto vince il duo composto da Ginevra Cusseau e Paolo Manetti con al secondo posto Mary Mucci e Giuseppe Gori mentre sono terzi Cristina Fei e Alessandro Del Pino. Nella categoria 100-110 vincono Stefano Mantelli e Piero Pacini in 2h 49’53” (ottavi nella classifica generale) mentre quella sopra i 110 la coppia più veloce è stata quella composta da Claudio Chiti e Giuseppe Balzano che si confermano anche in questa edizione davanti ad Arturo e Fabrizio Sargenti e al terzo posto concludono Andrea Martini e Salvatore Lilli. Tra le donne e’ il duo Pamela Rinaldi e Michela Migliori a conquistare il primo posto davanti a Tessa Bambi e Ilaria Butti. Per il Trail della Calvana arriva primo al traguardo Luca Giuntoli in 2h 43’16” con Vladimir Kabetaja a 9’54” e Fabio Mannucci a 11’16”. Tra le donne è prima a Vernio l’atleta di casa Francesca Poli (Risubbiani) in 3h 28’39” davanti a Farida Poggesi (Resco Reggello) mentre terza si classifica Giulia Gori. Tra i Veterani fa poker  Francesco Rosai (Il Fiorino) con il tempo di 2h 59’50” precedendo Angelo Nunziati (Atl. Signa) che guadagna una posizione rispetto all’anno scorso e terzo giunge Salvatore Vizzini dei Malandrini. Tra le Veterane Sandra Bartoli precede Cinzia Cinti.

Tags:
About Author: "PIRATA"