Matteo Cipriani al traguardo ph Andrea Vezzosi

Prato. Si è svolta ieri domenica 29 luglio, la 10^ edizione della PRATO DOGANACCIA, organizzata dall’Arciconfraternità della Misericordia di Prato, in collaborazione con Asd Sansoni Team, la federazione italiana cronometristi di Pistoia, Csi Prato, FCI e Doganaccia 2000. La gara ha visto al via, circa 60 partecipanti di assoluto rilievo nel panorama amatoriale, darsi battaglia nel tracciato di circa 80 chilometri- Partenza per tutti i concorrenti alle ore 8,30 dalla sede della misericordia di Prato e dopo un lungo tratto ad andatura controllata che ha portato il gruppo a Pistoia, ha preso il via agonistico, sulla strada provinciale 17 Pistoia Femminamorta, affrontando fin da subito la prima lunga salita, che transita da Montagnana, Momigno, Femminamorta e termina sul culmine del Margine di Momigno a quota 920 metri slm circa. Qui è iniziata la prima selezione, con gli atleti extraregionali dell’Asd Gianluca Faenza Team, a dettare il ritmo. Tra questi molto attivo Giuseppe Corsello, Marco Spada e anche Cristian Ballestri del Team Bike Innovation, con loro i toscani Giacomo Sansoni del Sansoni Team, Davide Lombardi della Cykeln Team e Matteo Cipriani dell’Infinity Cycling Team dietro questi atleti, il gruppo frazionato. Giunti in Prunetta, inizia la lunga discesa di circa 12 chilometri che porta a La Lima, da qui la strada si presenta ondulata fino a Casotti di Cutigliano, dove in avanscoperta, hanno allngato alcuni atleti che vengono ripresi all’inizio dell’ultima lunga scalata. di 15 chilometri che terminerà all’impianti di risalita sciistici della Doganaccia. Dal gruppetto di testa, fin dalle prime rampe, parte Matteo Cipriani dell’iInfinity Cycling Teaam, al suo inseguimento Sansoni, Corsello, Lombardi e Bartolozzi. A circa metà salita, in località Il Melo, Cipriani ha un vantaggio di circa 55″ sul gruppetto inseguitore che ormai sembra abbandonare ogni speranza di vittoria giostrandosi per un piazzamento d’onore. Lascia la compagnia il giovane Bartolozzi che il giorno precedente ha vinto alla cornoscalata del Passo dei Carpinelli. A circa 4 chilometri dal traguardo il vantaggio di Cipriani è sceso a circa 30″, negli inseguitori che vedono in lontananza la sagoma di Cipriani, torna l’impulso vincente. Sansoni allunga e con lui resta solamente Lombardi che ancora non ha ritrovato lo spunto delle migliori scalate, Sansoni crede nella rimonta e metro dopo metro rosicchia secondi a Cipriani. Oramai però per l’atleta dell’infinity Cycling Team è fatta, il traguardo finale si avvicina e forte del vantaggio acquisito, Matteo Cipriani, categoria Senior, giungerà in tranquillità a braccia alzate alla Doganaccia, concludendo la prova in 1 ora 57’57” con un ritardo di soli 18″ Giacomo Sansoni del Team Sansoni si piazzerà sul secondo gradino del podio, vincendo però la categoria Veterani, terzo a 31″ Davide Lombardi della Cykeln Team, quarta posizione a Giuseppe Corsello del Gianluca Faenza Team con un ritardo di 1’29”, in rimonta si piazza in quinta posizione Alessio Gori della Genetik Cycling Team, segue Cristian Ballestri Team Bike Innovation, Marco Spada e Stefano Stagni del Gianluca Faenza Team, Dimitri Colferai del New Mt Bike Team 2001 e decimo Daniele Pretini del Ciclo Team San Ginese. Primo in categoria Gentlemen, concludendo in quindicesima posizione assoluta, Davide Santerini de La Belle Equipe, infine nei Supergentlem la vittoria andrà a Mauro Greco dell’Asd La Fuga.

CLASSIFICA COMPLETA Prato Doganaccia 2018

Tags:
About Author: "PIRATA"