PRESENTE IN BICI ANCHE JURI CHECHI

L’AVIS VERAG PRATO VINCE LA CLASSIFICA DI TAPPA DAVANTI AL CAMPI 04

GLI ALTRI PREMIATI

Sono stati 614, record assoluto, i partecipanti alla Gran Fondo cicloturistica benefica “Sulle Orme di Leonardo”, ottava edizione del Raduno della solidarietà, manifestazione per bici da strada organizzata dall’Avis Verag Prato, tappa finale dei circuiti regionali Uisp Terre dei Medici e Campionato Regionale UISP di cicloturismo. I proventi delle iscrizioni, oltre a quelli della lotteria, andranno in beneficenza all’Emporio della solidarietà, in via del Seminario 6 a Prato, istituzione che aiuta le famiglie bisognose, e per una quota all’Ant, associazione Nazionale Tumori.
Anche quest’anno, per rispettare la tradizione, era presente in corsa il Signore degli Anelli, Juri Chechi.

L’Avis Verag Prato ha vinto la classifica a squadre in base al numero dei chilometri percorsi con 885 punti (87 i partecipanti, la squadra più numerosa e per questo si è aggiudicata il VI Memorial Il Morino di Prato Enzo Coppini) ma si è autoesclusa dalle premiazioni in quanto società organizzatrice. Così il trofeo del primo posto è andato al Campi 04 con 590 punti (57 presenti). Sul podio virtuale anche il Team Gastone Nencini di Prato con 290 punti (29 presenti). A seguire tra le prime dieci: la Ciclistica Viaccia, Dynamo Cycling Team, Pedale Biancazzurro, Primo & Pizza Bike, Paperino San Giorgio, Veloclub Florence By Bike, Ciclistica La Feraglia.


Con questo successo di tappa l’Avis Verag ha anche vinto la classifica finale del Campionato regionale Uisp di cicloturismo scavalcando la ciclistica Viaccia che conduceva la graduatoria prima di questo evento e ha consolidato il podio del Circuito regionale Terre dei Medici.
I Trofei “Viva la gioventù” per la ragazza più giovane e trofeo Viva la gioventù per il più giovane partecipante sono andati a Erika Fabbri e a Niccolò Calabrese. Il Campi 04 ha vinto la classifica per la squadra con più donne iscritte, IV Trofeo Pedalando in rosa Roberta Matteucci.

La Gran Fondo percorreva i luoghi cari al genio di Vinci, le più suggestive, più famose e più insidiose salite di Prato e Montalbano. Tre i percorsi: corto (46 km e 400 metri dislivello), medio (98 km e 1700 metri di dislivello) e lungo (123 km e 2300 metri di dislivello).
Il ritrovo è stato presso la sede dell’Emporio in via Seminario 26, la partenza vera e propria da piazza delle Carceri. Madrina della manifestazione Edita Pucinskaite, presente anche lei in bici.
Lo scorso anno grazie a questo evento l’Avis Verag ha donato all’Emporio della solidarietà 5600 euro. Quest’anno, visto l’incremento degli iscritti di oltre 200 unità, saranno ancora di più.

Tags:
About Author: Andrea Andreotti