Luca Staccioli shot by Malarby

Bagno di Gavorrano (GR). Soffia forte il “LIBECCIO” sulla corsa maremmana del 2° Trofeo il Filare, dove a contendersi la vittoria ben 108 “Cristiani” come dicasi Maurizio Ciolfi del Team Marathon Bike organizzatore della gara, valevole come seconda prova del Poker D’Agosto, ideato e voluto dal sottoscritto insieme a Maurizio, con la collaborazione della Uisp Ciclismo.

Stefano Marchetti by Malarby

Il percorso di gara, allungato per questa seconda edizione, ha riscosso quel che meritava, circuito con partenza dal Bar Roma, nel pieno centro di Bagno di Gavorrano in direzione del Campo Sportivo, per poi immettersi nella vecchia Statale Aurelia, bella e con asfalto nuovo, percorsi alcuni chilometri la corsa svolta a destra nella provinciale Gavorranese, sbucando alla rotatoria che immette nello strappo finale del Filare dove era posto anche il traguardo, per completare il circuito, discesa dal Filare fino alla Sp60 del Puntone e ritorno a Bagno per 7 volte (8 sul traguardo).

il Pirata con Massimo Sottili al via questa mattina

Due le partenze, con alle ore 9,00 le categorie Elite Sport, M1, M2, M3 e M4. Subito veloce l’andatura con vari scatti e controscatti ma nessuno di questi ha buon esito. E’ al terzo giro, una volta tornati in pianura, allunga deciso Luca Staccioli del Team Stefan, portando con se il compagno di Squadra Gianluca Nicastro, Christian Forti del Gc Tondi, Andrea Amorevoli del team maremmano Albinia e Yuri Vignini dell’MT Bike Team 2001. La fuga è buona, dietro i compagni di squadra del Team Stefan, fanno buona guardia e la fuga decolla. Giro dopo giro la fuga collabora e raggiunge un discreto vantaggio. Suona la campana, inizia l’ultima tornata, giunti sull’Aurelia, Luca Staccioli del Team Stefan, scatta e allunga sui compagni di squadra, Nicastro lo protegge come può ma Vignini e gli altri non ci stanno e giunti sulla rampa finale del Filare, sembrano riprendere Staccioli esausto, ma Libeccio tiene, un alito di vento lo porta a braccia alazate sul traguardo, vincendo anche per la categoria M4, secondo Yuri Vignini del New Mt Bike Team, vincerà la categoria M3, terzo posto per Christian Forti GC Tondi, vincerà in M2, quarto Gianluca Nicastro Team Stefan per la seconda vittoria del Team Stefan e quinto a chiudere la fuga, Andrea Amorevoli del Team Maremmano Albinia. Dietro nel frattempo un gruppetto di inseguitori giungerà a 55″ regolato da Andrea Ciacci della Ciclistica Senese, seguito da Lorenzo Signorini e Tiziano Mura del Team Stefan, Vincenzo Borzi Scoglio Cycling Team, Adriano Nocciolini Marathon Bike e Cristian Petruzzi del Gs Poccianti, regola il gruppo in ritardo di 1’20” Mirco Balduccidel Gc Tondi Sport, mentre Edoardo Giachi del Cycling Team Asdg, vincerà la categoria Elite Sport.

Luca Staccioli shot by Mony Angolo del Pirata

Nella seconda partenza alle ore 9,05 le categorie M5, M6, M7, M8 e Donne, tra questi presenti al via per il Team del Pirata, il Campione Toscano M7, Massimo Sottili e il Pirataccio negli M5, per volontà di Ciolfi. Partenza tranquilla a velocità controllata fino al primo passaggio dal Filare, dove prende il via agonistico la corsa, con subito svariati tentativi di fuga. Sono molti gli attacchi promossi, ma tutti senza esito alcuno, anche nel finale di gara, al penultimo giro, ci prova un terzetto con dentro il nostro Sottili ma il gruppo non concede spazi. Suona la campana anche per la seconda gara e giunti in pieno centro al Bagno di Gavorrano, ecco che scatta da solo Stefano Marchetti del Garfagnana Team Cicli Mori, altri da dietro provano a riacciufarlo, ma Stefano Marchetti del Garfagnana Team, tiene bene e si presentara solitario a braccia alzate sul traguardo del Filare, vincedo anche la categoria M5, seguirà Fabio Alberi della Petroli Firenze Hopplà, vincendo la categoria M6 e di poco staccato Donato Castello della Cicli Falaschi, segue anticipando il gruppo Maurizio Innocenti del Team Frangini, Stefano Ferruzzi Orte Velo Club, Stefano Colagè Team Bike Emotion, Alberto Lamberti Team Vallone, Daniele Macchiaroli Gs Emicicli, Alessandro Jommarini Team Bike Ballero e per la vittoria in categoria M7, Alessandro Lenzi del New Mt Bike Team 2001 sul nostro Pirata Massimo Sottili, vince la categoria M8, Luciano Massei del Garfagnana Team Cicli Mori, mentre il Pirata rantolante abbandona la corsa dopo un paio di tornate…è ancora vacante per la macchia maremmana.

ECCO IL FILE DEGLI ARRIVI SUDDIVISO PER CATEGORIE

Tags:
About Author: "PIRATA"