Monsummano Terme (PT). Si è corso questa mattina, il Campionato Toscano Mediofondo Uisp 2019, con il 2° Trofeo Misericordia Valdibrana e Uzzo, Memorial Mario Malucchi e Romano Calamai, organizzato dall’Asd Tricycle Colonna, in collaborazione con Uisp Ciclismo, la confraternita della Misericordia e Cicli Banzai. Sono stati ben 160, gli atleti totali iscritti, suddivisi nelle due partenze, con le categorie Nazionali, G1 e G2 al via alle ore 8,30 e successivamente le categorie G3, G4 e Donne alle 8,35. Al via anche il team del Pirata con Annalisa Frulli, Massimo Sottili, Lorenzo e Giulio Tempesti e il generoso Matteo Zingoni, al seguito anche il president con macchina fotografica e borracce all’occorenza.

Zingoni – Sottili – Frulli e i F.lli Tempesti i pirati al via

Il percorso di gara, di complessivi 82 chilometri, è stato percorso a medie superiori ai 43 km/h da entrambe le gare, nel tracciato che una volta lasciato Via Maestri del Lavoro, si è diretto lungo la variante del Fossetto, a Castelmartini per iniziare i sei giri previsti, toccando le seguenti località: Ponte di Feroce, Cerbaia, Varignano, Larciano, San Rocco Castelmartini, quando al termine del sesto giro, ripercorrendo la variante nuova del Fossetto si è fatto ritorno a Monsummano Terme al traguardo.

Antonio Valletta

Parte veloce fin da subito la gara dei G1 e G2, già attivo il nostro Matteo Zingoni fin dalle prime battute di gara. Durante il primo giro provano ad andarsene in 3, questi sono Lorenzo Sbrana Team Stefan, Antonio Valletta Procycicling Promotech e un atleta della Cikeln Team, il gruppo però è li e chiude. In contropiede riparte nuovamente Sbrana, questa volta con Andrea Matteoli della Nuova Primavera Forcoli e Gianluca Randazzo del Tuttinsella Ciclosovigliana, niente da fare il gruppo chiude ancora, Inizia il terzo giro e ancora Valletta con un altro atleta prova ad andarsene, prova anche Felice Rizzo della Tricycle a rientrare su di loro, ma ancora una volta la forte andatura del gruppo chiude. Siamo al quarto giro e 7 atleti sembrano involarsi nella fuga giusta, questi sono Andrea Matteoli Nuova Primavera, Matteo Cecchini Cykeln Team, Michele Orlandi Gs Baglini, Francesco Trinci Tricycle Colonna, Lorenzo Sbrana e Roberto Benedetti del Team Stefam e un atleta del Ciclo Team San Ginese. Anche qui la reazione del gruppo, breve respiro e se ne vanno in due, la fuga è buona, 2 motori, Antonio Valletta della Promotech e Roberto Benedetti del Team Stefan, un G1 e un G2. L’accordo è buono e la coppia guadagna secondi preziosi, mentre il gruppo è stanco di inseguire. Giunti all’ultimo chilometro, Antonio Valletta della Procycling Promotech, categoria G1, allunga e va a vincere a braccia alzate, secondo Roberto Benedetti del Team Stefan che, con la mano nascosta sotto il petto, fa il segno della V di vittoria per la categoria G2, sarà la prima maglia assegnata. Dietro con circa 45″ di ritardo, la volata del gruppo sarà regolata da Andrea Matteoli della Nuova Primavera Forcoli, categoria G1, sarà il nuovo Campione Toscano G1, in quanto Valletta tesserato Fci, volata su Tommaso Conforti della Cykeln Team, seguono Lorenzo Sbrana Team Stefan, Lorenzo Natali del Ciclo Team San Ginese, Michele Orlandi della Gs Baglini, Andrea Balli del New Mt Bike Team 2001, Filippo Stoppioni Ciclo Team San Ginese e Davide Poli La Belle Equipe, chiudono in gruppo i nostri pirati Giulio e Lorenzo Tempesti e il generoso Matteo ZIngoni, sempre a rincorrere le fughe.

Castello su Macchiaroli e Manfredi

Anche la seconda partenza, parte subito con un buon ritmo con Antonio Castello della Falaschi a forzare il passo. Durante il primo giro, subito un attacco deciso con Luca Panati della Tricycle Colonna, Alessandro Spampani Agostino Asd e Roberto Manfredi della Speedy Bike. La fuga nonostante il buon vantaggio, verrà chiusa intorno al terzo giro, quando in contropiede provano altri 3 attaccanti, ma anche loro saranno chiusi dal gruppo. Durante il quarto giro ci prova anche Fulvio Valentini de La Belle Equipe con Raniero Bindi della Cycling Enjoy ma anche questo tentativo morira presto. Gruppo compatto all’inizio dell’ultima tornata e così arriverà al traguardo. Il folto gruppone, entra negli ultimi 500 metri finali di Via Maestri del Lavoro, parte la lunghissima volata, dove a spuntarla su tutti, sarà Antonio Castello, G3 della Cicli Falaschi, su Daniele Macchiaroli del Gs Emicicli e Roberto Manfredi dello Speedy Bike, seguono Roberto Luppichini de La Belle Equipe e Claudio Melio della Tricycle Colonna. Per la categoria G4 sarà il meno giovane, Massimo Lari della Cicli Puccinelli ad avere la meglio sui ben più giovani, nonostante la “pancia” come dice lui, sul secondo Claudio Nacci del Team Stefan, terzo Giovanni Ruscillo Sport Group, quarto Franco Bensi Team Stefan e quinto il nostro Pirata Massimo Sottili. Oggi ben 4 le donne al via, tra queste anche la nostra Pirata Annalisa Frulli che, dopo un ottima conduzione di corsa, si trova ostacolata nella volata finale dai colleghi maschietti “schiantati” sul finale, la vittoria andrà a Nadezda Vlasova del pedale Biancazurro, proprio su Annalisa Frulli Asd Angolo del Pirata e Sviatlana Stahurskaia Agliana Ciclismo e Chiara Turchi Ciclo Team San Ginese.

BENEDETTI – CASTELLO – VLASOVA – LARI – (Manca MATTEOLI per errata premiazione)

Tags:
About Author: "PIRATA"