Dimitri Colferai

Cerbaia di Lamporecchio (PT). Con la gara odierna, recupero del 1 ottobre, si conclude la stagione agonistica su strada, con il V° Memorial Martellini Lido e Remo e il II° Memorial Antonini Annamaria. gara valida come VII^ tappa e prova conclusiva del Giro delle Terre Medicee 2017, organizzato dall’Asd Tricycle Colonna, in collaborazione con Uisp Ciclismo comitato di Pistoia e del Cuoio.

Sono stati 108 gli atleti totali iscritti, suddivisi in due partenze, con alle ore 14,00 al via le categorie Elite Sport, M1, M2, M3 e M4 e a gara conclusa, intorno le 15,20 sono partite le categorie M5, M6, M7, M8 e Donne. Sono stati 10, i giri percorsi da entrambe le categorie nel breve tracciato di 5200 metri. Le località toccate dal circuito, una volta lasciato il Circolo di Cerbaia, Baccane, Castelletto, Via Gramsci, Varignano con lo strappo di Via Amendola che dalla zona industriale riporta all’incrocio di Cerbaia, quando all’ultimo giro si è svoltati a sinistra per gli ultimi 300 metri finali.

Angolodelpirata

Nella prima gara, prova a vivacizzare la corsa Felice Rizzo dell’Asd Tricycle, ma gli avversari non gli lasciano spazio e tamponano ogni tentativo, prova anche Matteo Nesti del sansoni Team, ma il gruppo nei giri iniziali non concede spazio, proverà allora un gruppo più folto con Stefano Degl’Innocenti, Pierfederico Del Guasta, Nesti, Ravai, Gorga, Ferri e altri ma ancora il gruppo reagisce e chiude, il breve circuito è predisposto per attacchi continui. L’attacco vincente nasce dopo metà gara con circa 13 atleti, Mori dell’Ontraino, Colferai del New MT Bike Team, Rizzo della Tricycle, Salvini della Cicli Panconi, Del Guasta del’Mc Cycling, Nannetti del Team Bike Ballero, Del Carlo e Giuntoli del Team Stefan, Mazzuola e Sodini della Baglini, Calagreti Effe Codini, Scopetani Pol. Sieci e Gentilcore della Nuova Cicloidea. La fuga è buona e collabora fino ai chilometri finali, quando Dimitri Colferai del New MT Bike Team 2001, di categoria M4, sorprende tutti a circa un chilometro, arrivando solitario al traguardo. Nella volata per il secondo posto, si piazzerà Diego Giuntoli del Team Stefan, vincendo in categoria M1 su Daniele Gentilcore della Nuova Team Cicloidea, che vincerà in categoria M2, quarto posto per Mario Calagreti della Effe Codini Massinelli, vincerà la categoria M3, quinto Walter Mori del Gs Ontraino, sesto Felice Rizzo dell’Asd Tricycle e con il settimo posto, Giulio Scopetani della Polisportiva Sieci, vincerà in categoria Elite Sport.

Angolodelpirata

Andrea Tafi

Nella seconda partenza, si può parlare di una cavalcata solitaria di Andrea Tafi della Gfdd Altopack, che dopo i primi giri allunga, guadagnando inizialmente una decina di secondi, prova a inseguire la coppia del Gs Ontraino con Giraldi e Lari con Cacciaguerra del Velo Club Maggi. Nel giro successivo il vantaggio di Tafi è aumentato e al suo inseguimento si porta un quartetto con Riccardo Lisi dell’Asd Tricycle Colonna, Fabio Lari del Gs Ontraino, Franco Trosino di Agliana Ciclismo e Giovanni Ruscillo Sport Group subito dietro il gruppo. Nella tornata successiva, il vantaggio di Tafi decolla, mancano ormai 3 giri alla conclusione, quando sui 4 inseguitori si riportano Burchietti e Santerini del Team Stefan, Panconi della Cicli Panconi e Nacci della Tricycle, segue Giraldi e Bensi poi il resto del gruppo. Il vantaggio di Andrea Tafi ormai è incolmabile, giungendo così, solitario al traguardo finale, aggiudicandosi la vittoria assoluta e per la categoria M5. Dietro invece, sarà Andrea Panconi della Cicli Panconi che rientrato sugli immediati inseguitori piazzerà la zampata vincente per la categoria M6, lasciandosi alle spalle Fabio Lari del Gs Ontraino, quarto posto per Riccardo Lisi dell’Asd Tricycle, quinto Stefano Santerini del Team Stefan, poi Franco Trosino di Agliana Ciclismo, segue Burchietti del Team Stefan, Ruscillo Sport Group e Nacci. Nella volata del gruppo, Mauro Paolini di Gs Racing Team vincerà la categoria M7, a Luciano Massei del Garfagnana Team Cicli Mori la vittoria in M8 e a Annalisa Frulli di Agliana Ciclismo la vittoria tra le donne.

 

 

Tags:
About Author: Andrea Andreotti