I consigli di Simone Bernardini pronto con il suo progetto insieme a Nicola Campigli

L’Angolo del Pirata lo ha intervistato per voi

D: Ciao Simone innanzi tutto come va, spiegaci questo nuovo progetto?
R: Ciao Andrea, nonostante tutto non lamentiamoci! Il progetto è nato piano piano, grazie al lavoro svolto col negozio Bike Station, sono riuscito ad entrare più a contatto con il mondo amatoriale delle due ruote e devo dire che ho fatto tante amicizie. In tanti mi chiedono consigli su come allenarsi, come pedalare. o come essere messi in sella.

D: Quindi hai iniziato a prepararli?
R: Diciamo che per gioco ho iniziato a dare consigli più precisi agli amici più stretti, come ad Alessandro Chiapparino; vedendo successivamente che i beneficiari aumentavano, sono tornato in contatto con un amico ed ex compagno di squadra, Nicola Campigli, laureato in scienze motorie e preparatore atletico di ciclismo.

D: Sembra interessante! Come funziona la vostra proposta?
R: Intanto diciamo che per noi il ciclismo è vita, è passione. Da ex atleti non può essere che così. Per cui alla base del nostro progetto ci sarà una passione travolgente e tanto entusiasmo! Il nostro lavoro sarà rivolto a tutte le categorie, dall’amatore, al cicloturista, all’agonista.

D: Bene bene, state partendo forte! Ma, ipotizzando che il 4 maggio si possa ripartire su strada, quali sono i consigli da adottare? R: Incrociamo le dita… in ogni caso, chi ha subito uno stop totale per 2 mesi, dovrà necessariamente ricostruire una base aerobica solida, senza partire a gas aperto come si suol dire. Lo so che sarà dura tirare il freno, ma chi è stato fermo dovrà ricominciare con intelligenza e parsimonia, aumentando gradualmente le ore di allenamento e le intensità.

D: Invece io che ho fatto i rulli?
R: Beh, chi si è allenato sui rulli parte sicuramente da uno step superiore. In ogni caso sui rulli è difficile mantenere la resistenza e il fondo, per cui anche chi ha fatto i rulli, ha bisogno di un pò di rodaggio prima di gettarsi in lunghe distanze, sicuramente però parte un pò più avanti rispetto a chi è stato a riposo.

Ma entriamo nel dettaglio, un pò di storia di Simone e la sua attività

Dopo aver appeso la bici al chiodo e cessato l’attività agonistica nel 2017, con un’ultima stagione di corse tra professionisti, ho avuto la fortuna di conoscere Luca Storti, che mi ha dato la possibilità di poter lavorare come addetto commerciale e vendita presso il suo negozio “Bike Station” di Sarzana. All’interno del negozio mi occupo della parte commerciale e vendite ma, nei momenti di pausa, mi piace aiutare il mio collega (Alessandro Del Sarto, ex professionista) del reparto officina dove assaporo ancora più da vicino quello che per me è stato e sempre sarà, la mia più grande passione: “LA BICICLETTA”. Durante il lavoro ho avuto modo di specializzarmi anche sull’utilizzo dei Social Network, e sulla loro efficacia. Ho sempre creduto molto nelle potenzialità dei Social, strumento che ho iniziato ad utilizzare quasi per gioco e che oggi, in piena quarantena, rappresenta un fondamentale canale di comunicazione, divertendomi e apprezzandone anche la concreta efficacia commerciale.

Proprio per questa mia passione ho iniziato a fare alcune ricerche scientifiche abbinate al mondo della bici, ricerche che poi ho condiviso sulla mie pagine Social e su quella del negozio. Essendo innamorato della bicicletta, conclusa la mia esperienza da atleta professionista, ho continuato ad allenarmi per divertimento, scoprendo un mondo, quello del ciclismo amatoriale, in cui ho avuto la fortuna di trovare tantissimi amici ciclisti e persone squisite. Certo, ora mi mancano le mie uscite, mi mancano la compagnia e l’entusiasmo dei miei amici durante le uscite killer al famoso “giro del cantierino”, o al celebre “giro di Amola” , ma spero che tutto torni presto alla normalità.

Nel mio piccolo penso di aver avuto la fortuna di essere diventato un punto di riferimento per i tanti ragazzi che si affacciano al mondo della bicicletta, magari provenendo da altri sport; in tanti mi chiedono consigli su come pedalare, allenarsi, sulla pozione in sella etc., e mi piace davvero molto questo contesto che si è creato, direi quasi spontaneamente. In questo momento, forte di un gruppo di atleti amatoriali ormai rodato che seguo, sono tornato in contatto con un amico ed ex compagno di squadra, Nicola Campigli. Nicola si è laureato in Scienze Motorie, e da un paio di anni svolge l’attività di preparatore atletico proprio nel ciclismo e, con lui, sta nascendo una fitta collaborazione che ci permette di operare in sinergia nella preparazione atletica di ciclisti, agonisti e non.
Il nostro obbiettivo sarà quello di offrire un pacchetto completo, con una preparazione moderna e scientifica, e con alla base un sano divertimento. Seguiamo diversi profili di ciclisti, dal professionista, all’amatore di tutte le età; chi vuole correre o chi vuole solo divertirsi in salute in bicicletta, senza rischiare pericolosi sovraccarichi da autodidatta. Al momento sono molto contento, perché questa nuova avventura si sposa perfettamente con il mio lavoro presso il negozio Bike Station di Sarzana, riuscendo a coniugare tutti i miei impegni, e dando sempre il cento per cento. La collaborazione con Nicola sta andando forte e sono sicuro che ci toglieremo delle soddisfazioni.

Be the first to comment

Leave a Reply