Pomarance, 4 maggio 2021 – Considerata la situazione sanitaria ancora incerta, l’organizzazione Velo Etruria Pomarance ha deciso, a malincuore, di rinviare nuovamente la Green Fondo Paolo Bettini. Prossimo appuntamento al 2022. 

La Green Fondo Paolo Bettini è per tutti un momento di gioia, di festa e di spensieratezza. Purtroppo di questi tempi tutto ciò ancora non rispecchia la nostra quotidianità; ed è per questo che è stato deciso di rinviare la Green Fondo al prossimo 2022, nella speranza che sia un anno più sereno e che piano piano ci venga permesso di tornare alla normalità alla quale eravamo tutti abituati. 

La Green Fondo Paolo Bettini è come una grande famiglia, ogni persona all’interno dell’organizzazione è essenziale per fare in modo che il tutto funzioni alla perfezione. Non possiamo quindi permetterci di portare avanti l’evento, in una situazione pandemica così incerta, con tutti i rischi che ne conseguono.” – spiega Maurizio Maggi, presidente della società Velo Etruria Pomarance – “Oltretutto, lo Spazio Savioli – centro nevralgico della nostra organizzazione – è attualmente adibito a Covid-point per i tamponi ed è il punto di riferimento per l’Alta Val di Cecina.” 

Come ultima cosa vorremmo ringraziare tutti i nostri sponsor che da molti anni fanno parte della nostra grande famiglia e che, anche in un momento come questo, ci hanno dato fiducia e mai abbandonato.” Conclude il presidente. 

Vogliamo ricordare a tutte le persone che sono già iscritte all’edizione del 2020 che le iscrizioni saranno “congelate” fino alla prossima edizione del 2022. Per qualsiasi informazione e richiesta a riguardo è possibile inviare una mail a info@veloetruriapomarance.com o chiamare il +39 329.0570222 (Stefano) / +39 338.1594572 (Maurizio).

Nella speranza di potervi rivedere presto e tornare a pedalare tutti insieme, rinnoviamo il nostro invito all’edizione 2022 della Green Fondo Paolo Bettini. Sarà un’edizione speciale: seguiteci per non perdere tutte le novità e la riprogrammazione della nuova data. 

Il cuore caldo della Toscana vi aspetta! 

Tags:
About Author: "PIRATA"