Bagno di Gavorrano (GR). Bella giornata di sole, che fin dal mattino ha raggiunto temperature intorno ai 34° al Trofeo Filare, organizzato dal Team Marathon Bike in collaborazione con Uisp Ciclismo. Oltre al caldo, dopo i primi giri del circuito anche un forte vento si è alzato a rendere più dura la corsa. Due le partenze suddivise per categorie. Nella prima batteria di gara, anche il nostro Matteo Zingoni Asd Angolo del Pirata. Nonostante il percorso selettivo di per se e il vento, non mancano gli scatti per portar via la fuga. Vari tentativi durante le varie tornate, ma quella decisiva giunge a due giri dal termine, allunga Carlo Nocentini del FD Steel, sulla sua ruota si porta il nostro Pirata Matteo Zingoni che resterà con lui fino a circa 3 chilometri dal traguardo, dietro il gruppo spezzato in due tronconi, con il primo che tenta il riaggancio sul fuggitivo. Giunti al bivio che porta sullo strappo finale del Filare dove è posto il traguardo Nocentini categoria M4 resiste al ritorno del gruppo andando a vincere, mentre il nostro motoZingoni, sfiancato dal vento ai 300 metri viene raggiunto dal gruppo che lotterà perla seconda posizione che andrà a Andrea Beconcini del Gs Baglini, categoria M3, su Alfredo Balloni del Balloni Academy, categoria M1 e Giuseppe Demma della Cicli Falaschi, quinto ma primo tra gli Elite Sport, Paolo Gentili del Biking Racing su Edoardo Placidi della Cicli Fatato, segue Rondini della Ciclistica Senese, Lucio Margheriti del team Ciclowatt vincendo la categoria M2 su Alberto Bastiani dell’Olimpia Cycling, decimo Danielo Sensi Team Bike Emotion, conclude con un terzo posto di categoria il nostro sempre generoso Matteo Zingoni.

Nella seconda partenza, dopo un primo giro a ranghi compatti, nasce la fuga di giornata con cinque atleti che a breve resteranno in quattro, questi sono Federico Del Guasta del Team Stefan, Stefano Colagè Team Bike Emotion, Miche Abbati del Team Alpin Saccarelli e l’ex giocatore di serie A, Fabrizio Ravanelli della Alè Cipollini, dietro a inseguire solitario Chioda della Cicli Falaschi poi il gruppo con oltre 2 minuti. I quattro al comando filano via di comune accordo fino all’ultima tornata, quando a circa 700 metri dall’arrivo prima di imboccare lo strappo finale, allunga Fabrizio Ravanelli dell’Alè Cipollini, categoria M5 che, con una lunga progressione distanzierà quanto basta, i compagni di fuga andando a vincere su Stefano Colage, M6 del team Bike Emotion e Michele Abbati del Team Alpin Saccarelli, quarto Federico Del Guasta del Team Stefan. segue un gruppettino di inseguitori con Antonio Capotosto del Team Specialized Terni e Francesco Garuzzo del Team Stefan che vincerà la categoria M7 e Fabio Alberi del Valdarno Regia Congressi. In categoria M8, torna alla vittoria Massimo Lari della Cicli Puccinelli dopo un lungo stop nelle corse.

Fabrizio Ravanelli su Colagè, Abbati e Del Guasta
Tags:
About Author: "PIRATA"