Per la TOSCANA ecco l’ordinanza 46 che sostituisce la 45

Ripreso dal sito della Regione Toscana, ecco l’ordinanza 46 che di fatto annulla la precedente (45) emessa e subito tolta dal sito web. Con la presente la Regione Toscana, da il via libero a partire da domani 1 maggio dalla propria abitazione, alle uscite in bicicletta (o semplici passeggiate motorie). Specifica che tra i conviventi del solito nucleo familiare non vige l’obbligatorietà della distanza di 180 cm. Leggendo bene alle disposizioni finali, si evince anche che tale ordinanza avrà vigenza, quindi sarà effettivo, fino alla data del DPCM emesso dal consiglio dei ministri che se non erro scade il 18 maggio 2020, in parole povere si potrà uscire solamente nel proprio comune di residenza fino al 3 maggio, ad esempio io che abito in un piccolo comune, avrò a disposizione un area limitata e pianeggiante priva di salite se non di qualche cavalcavia. Si invitano i signori agonisti e/o semplici pedalatori a non farsi “beccare” in altri territori comunali, per non far inasprire nuovamente gli ordinamenti emanati, dopo tale data se avrà valenza il DPCM, a partire dal 4 Maggio fino al 18 si potranno estendere le nostre uscite anche in altri comuni. Come ben sappiamo tutto viene interpretato sempre in modi discordanti, ad ogni modo consiglio di portare con se in una tasca, oltre all’indimenticabile telefonino, una mascherina e il tesserino agonistico che, in caso di fermo da parte dell’autorità, essa potrà effettuare il vostro controllo, in totale sicurezza. Per coloro che non sono tesserati con nessuna società sportiva, direi di portarsi dietro almeno un documento.

Be the first to comment

Leave a Reply