Previsti sette punti di ristoro, oltre al pasta party finale e due punti di assistenza meccanica. Tutti i ristori lungo i quattro percorsi Strada e il percorso Mountain Bike offriranno gratuitamente prodotti locali e bevande ai partecipanti. Avis Bike Pistoia Ringrazia le associazioni coinvolte

Attenzione ai partecipanti significa anche garantire loro un adeguato ristoro lungo il percorso, lo sà bene l’Avis Bike Pistoia, organizzatrice della Gran Fondo Edita Pucinskaite- Rosti, che cura con attenzione i dettagli dei suoi sette punti di ristoro lungo i cinque itinerari previsti per la decima edizione in programma domenica, 23 Giugno. Uno degli obiettivi della manifestazione toscana, che da due stagioni si conferma come l’evento cicloturistico più partecipato della regione, è quello di offrire ai ciclisti dei percorsi immersi nel verde, lungo i quali potranno pedalare in tutta tranquillità, trascorrendo così una stupenda giornata di sport e divertimento con la possibilità di fare ottimi pit stop per rigenerarsi e recuperare energie.

“Sappiamo bene che i punti di ristoro, soprattutto nelle gran fondo non agonistiche, sono momenti dolci e attesi da tutti, qualcuno li definisce “sacrosanti” specifica Edita Pucinskaite, iridata a Verona 1999 “molti dei nostri partecipanti nelle recensioni post gran fondo, tra le cose più apprezzate citano proprio l’abbondanza dei ristori offerti, l’accoglienza e la ricchezza dei prodotti locali scherzando sul fatto che gli costringiamo tutti a durare la fatica viste le difficoltà altimetriche, ma nello stesso tempo abbondiamo con i ristori facendoli ingrassare invece che dimagrire. Inutile negare che ci fa piacere soddisfare le esigenze dei partecipanti e veder crescere la partecipazione, il ringraziamento va a tutte le associazioni di volontariato che appoggiano la filosofia dell’Avis Bike Pistoia e tornano ogni anno per sostenere i nostri ristori ”

Il Percorso Corto (59 km) prevede un ristoro che verrà gestito dai soci dell’Avis Bike Pistoia, un ristoro a metà strada anche per lo spettacolare percorso Mountain Bike (51 km) a cura degli organizzatori e della Proloco di Baggio. I Ristori di Pian di Giuliano, Spignana e Prataccio accoglieranno i partecipanti dei tre percorsi più lunghi: Medio (90 km) Lungo (125 km) e Gran Fondo (150 km). Dopo le prime difficoltà della giornata, dietro la lunga striscia dei tavoli a Pian di Giuliano ci saranno i volontari del Pro loco di Sanmommé e del Proloco di Pian di Giuliano, soci Avis Bike e i famigliari dei soci. Inoltre a Pian di Giuliano è prevista anche l’assistenza meccanica. Spignana, stupendo paesotto della montagna pistoiese, accoglierà i ciclisti dopo l’impietosa “Cronoscalata di Spignana”. Entrato nel cuore degli atleti nel 2018 per la sorprendente accoglienza, musica, applausi, tappeto rosso, striscioni, coccole con stracchino del ristorante Motta e tanto altro, il Ristoro, nato grazie all’impegno dell’Avis Montagna Pistoiese, della Comunità di Spignana e della Misericordia di Lizzano Pistoiese, sarà di nuovo “in festa”. Il ristoro di Abetone, che verrà raggiunto dai più allenati che affronteranno il Lungo e il Gran Fondo, sarà il secondo punto di assistenza meccanica. Collaboreranno insieme ai tesserati di Avis Bike, i volontari dell’Avis Montagna Pistoiese e della Comunità di Abetone. Il Ristoro del Torri di Popiglio, al servizio dei guerrieri del percorso Gran Fondo, sarà allestito dai soci Avis Bike in collaborazione con l’agriturismo di Volpino. Infine sul Ristoro di Prataccio, tutti saranno invitati a fermarsi e apprendere i prodotti tipici locali serviti con cura dai volontari dell’Avis Bike, del Proloco di Prataccio e del Gruppo Emergency.

E dopo l’arrivo al Circolo Arci di Santomato, in attesa delle premiazioni…tutti saranno invitati all’abbondante ristoro finale, chiamato pasta party.

I dettagli dei percorsi, altimetrie e planimetrie e modalità d’iscrizione sul sito  www.gfeditapucinskaite.com

Ufficio Stampa Avis Bike Pistoia

Tags:
About Author: "PIRATA"