2° Trofeo Cicli Castellaccio – Tor San Giovanni (RM)

Oggi la Coppa Lazio è ospite a Roma nella zona di Tor San Giovanni.
Tor San Giovanni è la quinta zona di Roma nell’Agro Romano, indicata con Z. V. Il toponimo indica anche la zona urbanistica 4O del Municipio Roma III di Roma Capitale. Prende il nome da una torre medievale posta nella riserva naturale della Marcigliana. La riserva naturale Marcigliana è un’area naturale protetta della città metropolitana di Roma. È situata tra i comuni di Roma Capitale, Fonte Nuova, Mentana e Monterotondo, tra via Salaria e via Nomentana, e attraversata da via della Marcigliana e via della Cesarina. Esteso per oltre 4.000 ettari il paesaggio è rurale e composto da campi coltivati, spallette boscate e filari di alberi lungo le strade interpoderali. In questo parco si trovano i fondi di Torre Madonna, Fonte di Papa, Massa, Ciampiglia Barberini, Ciampiglia Del Bufalo, Santa Colomba, Valle Ornara, Casal della Donna, Capitignano, Olevano, Cesarina, Capobianco, Sant’Agata e Coazzo; di quest’ultimo è visibile il casale presso l’incrocio di via della Cesarina con la Nomentana. Lungo il tratto settentrionale di via di Tor San Giovanni è il casale di Tor San Giovanni, edificio medievale con torre.

Dopo un periodo di stop , grazie all’interessamento di Claudio Castellaccio torna la classica di Tor San Giovanni , che permette agli atleti di godere delle bellezze naturalistiche della riserva naturale, uno degli ultimi polmoni verdi della Capitale.
Il direttore di corsa Emanuele Chiominto , da il via alla gara alle ore 09.30 e subito sono fuochi d’artificio, le migliori squadre del circuito cercano di lanciare i loro atleti per evitare il volatone finale.
La fuga decisiva di un manipolo di atleti al chilometro 45 sullo strappo di via della Marcigliana e anche se con pochi secondi si presentano sotto l’arco arancio della Coppa Lazio.
Primo assoluto e primo della categoria A5 Fabio Giuliani (asd Santa Maria delle Mole ) a seguire un ottimo Ciarloni , Conti , Ribeca , Rinicella , Epifani , Di Sanza .
Una piacevole novita’ nella categoria A3 sale sul gradino piu’ alto del podio Alessandro Duca (Chiominto Sport ) a seguire Massenzi , Perrera , Pascucci , Carbone Giorgio Maria , Bizzaglia , Mastrogiacomo.
Medaglia d’oro della categoria A6 Marco Chialastri (Bike Lab) a ruota Bove , Cicchitti , Mattacchioni , Angelini , Ansardi , Ramacci , Mariani . Boncoraglio , Scarfone.

Il direttore di corsa Emanuele Chiominto , da il via alla seconda fascia alle ore 09.33 , anche qui non si ha un attimo di pace , ma solo all’ultimo giro due unita’ riescono ad anticipare di pochi metri il volatone finale e Alvaro Carloni (asd Santa Maria delle Mole ) taglia per primo il traguardo posto in via Di Tor San Giovanni , a seguire nella categoria A7 Maggioli , Ingiosi , Scano , Carbone Maurizio , Luchetti , Cerrone Di Ferdinando , Serafini , Barcellan , Ciaraglia , Moroni , Biondi.
Si rivede nelle zone alte della classifica che piu’ gli competono Luigi Genovesi , il velocista della asd Disoflex-Portalandia ottenendo il primo gradino nella A8 a ruota un altro signor velocista Natale Lauri , Bondani , Tantari , Savoia , Bertozzi , Frattaroli Santangeli , Conte Palumbo.

Franco Raidich (Etruria Home Bike ) indossa la maglia dei super/g a seguire Mario Marsella e Paolo Giuliani
Prima delle donne Marcella Lombino ( asd Bike Lab ) a seguire Serenella Bortolotto (asd cicli Bortolotto ).

Effettuate le ricche premiazioni presso i locali del bar ” Sculture di Pane ” dal titolare della cicli Castellaccio di via delle vigne nuove , Claudio Castellaccio e dal patron Emanuele Chiominto
Indossate le maglie da : Fabio Giuliani , Alvaro Carloni , Framco Raidich

Un particolare ringraziamento per l’ottimo lavoro svolto alla scorta tecnica Team Vessella (auguri di buon compleanno al capo scorta Luca Di Cesare e un semplice grazie a Rocco Vessella , Ennio Fiori , Giorgio Pacetti ) , ai vigili del III Municipio, ai giudici nazionali csain .

Appuntamento per le società iscritte alla Coppa Lazio per domenica 22 Aprile 2018 a Lanuvio

www.sportvari.com

Tags:
About Author: Andrea Andreotti