Lorenzo Ferrari photo archivio (2016)

Romagnano (MS). Ben 144 i partecipanti iscritti al IV° Trofeo Tijuana Bar Trattoria, V° Trofeo Arcolini Mario, organizzato da il Velo Club Casone Euroflex Materassi, in collaborazione con la Uisp Ciclismo di Massa e con il giudice Enrico Maggio del comitato di Pistoia in sostituzione di Giuseppe Ginocchi, che si ringrazia per l’invio tempestivo degli ordini di arrivo. La gara, 12 giri del breve circuito di 5600 metri, lungo la Via Aurelia Ovest, Via Oliveti, Via Dorsale, Via Martiri di Cefalonia, Via dell’Industria e nuovamente Via Aurelia Ovest con l’arrivo nei pressi del Bar Tijuana, per complessivi 67 chilometri. Due le partenze, con alle ore 14,30 82 atleti nelle categorie Elite Sport, M1, M2, M3 e M4. Al termine della prima competizione intorno le ore 16,00 hanno preso il via 62 atleti nelle categorie M5, M6, M7, M8 e ben 3 DONNE. Si ringrazia anche Stefano Degl’Innocenti e Luca Zanobini per le informazioni fornite.

Nella prima gara, dopo un giro a ritmo sostenuto, attacca Lorenzo Ferrarri dell’Infinity Cycling Team, il gruppo non reagisce procedendo ad una velocità intorno ai 40 km/h. Nel giro successivo Ferrari ha già acquisito un vantaggio che sfiora il minuto, il gruppo si da una scrollata e organizza l’inseguimento, sono tutti in fila indiana. Giro dopo giro però Ferrari da solo riesce a mantenere il vantaggio di circa 1 minuto inizialmente acquisito, restando al comando solitario. A circa 3 giri dal termine il gruppo non chiude e escono nel tentativo di riprendere il fuggitivo 4 atleti, questi sono Federico Colonna e Tiziano Mura del Colonna Bike, Diego Giuntoli del Team Stefan e Matteo Simonini del Gc Falaschi. Il vantaggio di Lorenzo Ferrari scende nei confronti degli immediati inseguitori, ma Ferrai del Team Infinity, categoria M4, riuscirà nell’impresa, giungerà primo con un vantaggio di circa 25″ sugli immediati inseguitori, con Diego Guntoli del Team Stefan che giungerà in seconda posizione e primo in categoria M2, seguito da Tiziano Mura del Colonna Bike che vincerà la categoria M1, quarto posto a Matteo Simonini del Gc Falaschi e quinto Federico Colonna Colonna Bike. Il gruppo in ritardo di circa 50″, sarà regolato da Tiziano Castagna del Ciclo Arci Grisei Srazana, vincerò in categoria M3 su Daniele Ambrosini del Team Convalle, si classifica ottavo assoluto ma primo in categoria Elite Sport, Tommaso Conforti della Cykeln Team, nono posto a Mirko Andolfo del Gruppo Maglificio Del Carlo e decimo Matteo Del Mancino del Gs Baglini.

Nella seconda partenza, pronti via andatura elevata, provano più atleti ad allungare per poter anticipare i velocisti di giornata ma il gruppo chiude sempre e la corsa procede a ranghi compatti. Al quarto giro allunga Agostino Del Monte Gs Quercia, guadagna qualche centinaio di metri e percorre un giro da solo. Dal plotone, il giro successivo, escono due atleti all’inseguimento, Antonio Castello Edilcastello Restauri e Massimo Berni del Garfagnana Team Cicli Mori. I due contrattaccanti nel giro di pochi chilometri raggiungono il fuggitivo a formare così un terzetto alla testa della corsa. I tre procedono di comune accordo fino al penultimo giro, quando Roberto Pucci del Team Rp Tensione In e Anteo Petacco della Cicli Tarducci escono dal gruppo e in breve tempo si riportano sulla testa della corsa così a formare un gruppetto di cinque unità. Suona la campana dell’ultimo giro e i cinque transitano in fila indiana sotto lo striscione di arrivo. Un ulteriore giro e lunga volata sul rettilineo in leggera ascesa, dove Roberto Pucci del Team RP Tensione In, categoria M5, anticipa la volata ai 250 metri, arrivando a vincere per una manciata di metri su Anteo Petacco Cicli Tarducci e Antonio Castello dell’Edilcastello Restauri, quarto Agostino Del Monte Gs Quercia e quinto Massimo Bermi del Garfagnana Team Cicli Mori, che si aggiudica la categoria M6 su Nesti Luca del Gc Falaschi. Menconi Nando vincerà la categoria M7, su Berti mentre in categoria M8 sarà Massimo Lari della Cicli Puccinelli a vincere su Dalle Mura, Sara Ficini della Cicli Puccinelli vincerà la categoria Donne.

Tags:
About Author: "PIRATA"