Per molti, vedendo la tua fotografia, tornano indelebili i ricordi alla Pensione DINA di Prataccio, la pensione di famiglia, quando in ritiro su in montagna, molte delle società ciclistiche toscane, ne facevano la loro meta. Ricordo fior di campioni che sono passati dalla pensione, io che di cognome faccio Andreotti, di origine Prataccine, con mio padre e mio fratello nati in Africo. La pensione Dina era il nostro ritrovo nelle vacanze estive, i ciclisti e le squadre la nostra passione. Anche tu Alessandro sei stato un ciclista della Gs Misericordia di Prataccio, con il padre in prima linea, grande appassionato, anche lui prematuramente scomparso. A tener banco, ai tavoli da carte o sulla panchine fronte bar, lo ZIO BERTO, anche lui un Andreotti che ci ha lasciato presto, facendo ridere generazioni intere di ragazzi, “bei meno” la sua frase più famosa.

Tolti i panni del ciclista da ragazzo, hai indossato la divisa della Polizia che, per anni hai onorato, il caso ha voluto che la tua scomparsa giungesse nel giorno in cui si festeggia la fondazione della Polizia. Da anni alla prefettura di Prato, in prima linea contro la criminalità. Una persona generosa che non ha mai perso la passione del ciclismo. Ci siamo ritrovati nei primi anni 90 con la Mountain Bike, ma la tua grande passione era la specialissima, con cui sei tornato a pedalare nelle Gran Fondo, militando in varie società sportive. In molte occasioni abbiamo pedalato insieme, fino a quando la scelta di seguire i giovani ti ha fatto approdare alla Milleluci di Casalguidi. Poi l’inizio del tuo calvario, quelle piccole imperfezioni, chiamati nei, hanno preso il sopravvento ma sei stato un combattente fino all’ultimo, quando rispondendomi al mio messaggio, hai detto “ce la metterò tutta”.

Tutti ti conoscevano, tutti apprezzavano la bella persona che eri e sei stata. Non solo per la tua passione dedita al ciclismo. Eri uno scorpione come me, quasi coetaneo, te nato il 9 novembre, io l’8, un montanino, un Prataccino, una persona solare e scanzonata. Per coloro che vorranno salutare Alessandro, i funerali si terranno domani lunedì 12 aprile alle ore 15,00 alla chiesa di San Francesco a Pistoia (Piazza Mazzini), qui il mio saluto, nella fotografia giochi allegramente a carte…gioca con lo Zio Berto, lui ti terrà sempre con il sorriso sul volto, quel sorriso che nessuno di noi dimenticherà….ciao Ale

Tags:
About Author: "PIRATA"